Vai al contenuto

“Se volete avere vocazioni, fate l’adorazione eucaristica quotidiana”

“Se volete avere vocazioni, fate l’adorazione eucaristica quotidiana”.

Solo nel 1973, quando abbiamo iniziato l’Ora Santa quotidiana, la nostra comunità ha cominciato a crescere e a fiorire… Nella nostra congregazione facevamo l’adorazione una volta alla settimana per un’ora; ma nel 1973 abbiamo deciso di fare l’adorazione per un’ora ogni giorno.

Il lavoro da svolgere è molto. Le case che abbiamo per i malati e i moribondi indigenti sono stracolme ovunque. Da quando abbiamo iniziato a fare l’adorazione ogni giorno, il nostro amore per Gesù è diventato più intimo, il nostro amore reciproco è diventato più generoso, il nostro amore per i poveri è diventato più compassionevole, e il numero di vocazioni è raddoppiato.

Dio ci ha benedetto con molte vocazioni meravigliose. Il tempo che dedichiamo al nostro dialogo quotidiano con Dio è la parte più preziosa di tutta la giornata.”

Santa Teresa di Calcutta

Preghiera quotidiana per i Sacerdoti

Perché tutti si sforzino di diventare perfetti come è perfetto il Padre celeste:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che la Santa Messa sia offerta continuamente per la vita e le necessità del mondo:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che il Santissimo Sacramento sia visitabile e adorato amorevolmente:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che il Vangelo sia proclamato fedelmente e senza tregua:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che noi possiamo trovare la pace e la felicità nell’assoluzione sacramentale: 

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che l’unione nella preghiera porti all’unione tra tutti i cristiani:

Signore, donaci dei santi sacerdoti.

Che le nostre Chiese locali e i loro leader siano sempre fedeli al Santo Padre:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che ogni vita umana sia protetta e difesa come sacra:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che la misericordia di Dio sia estesa ai peccatori, ai moribondi e ai defunti:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che i giovani siano aiutati a crescere liberi dalla droga e da tutte le dipendenze:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che i carcerati, gli anziani e i senzatetto possano trovare fede e speranza in Cristo:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che l’amore di Cristo risani gli indifesi, i costretti a letto e gli infermi:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che Cristo sia la meta e la gioia dei giovani e dei forti:

Signore, donaci sacerdoti santi.

Che coloro che hanno sentito la chiamata di Dio lo ascoltino per diventare futuri leader:

Signore, donaci sacerdoti santi.

PREGHIAMO. Dio di misericordia e di santità, ascolta il grido angosciato del tuo popolo per avere sacerdoti santi che lo guidino. Riempi i loro cuori di zelo luminoso, affinché possano operare degnamente al tuo cospetto, essere sempre fedeli alla tua Chiesa e giungere ad amarti con un amore eterno. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen.

San Giovanni Paolo II: “Abbiamo bisogno della testimonianza di uomini e donne che mostrino la fecondità di un’esistenza che ha la sua sorgente in Dio”

MESSAGGIO DI SUA SANTITÀ PAPA GIOVANNI PAOLO II PER LA XXXVIII GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI (2001)

Oggi la lettura cristiana dell’esistenza deve fare i conti con alcuni tratti caratteristici della cultura occidentale in cui Dio è praticamente emarginato dal vivere quotidiano. Ecco perché è necessario un impegno concorde dell’intera comunità cristiana per “rievangelizzare la vita”. Occorre per questo fondamentale impegno pastorale la testimonianza di uomini e di donne che mostrino la fecondità di un’esistenza che ha in Dio la sua sorgente, nella docilità all’azione dello Spirito la sua forza, nella comunione con Cristo e con la Chiesa la garanzia del senso autentico della fatica quotidiana. Occorre che nella Comunità cristiana ciascuno scopra la sua personale vocazione e vi risponda con generosità. Ogni vita è vocazione ed ogni credente è invitato a cooperare all’edificazione della Chiesa. Nella “Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni”, però, la nostra attenzione è rivolta specialmente alla necessità e all’urgenza di ministri ordinati e di persone disposte a seguire Cristo sulla via esigente della vita consacrata nella professione dei consigli evangelici.

C’è bisogno di ministri ordinati che siano “garanzia permanente della presenza sacramentale di Cristo Redentore nei diversi tempi e luoghi” (Christifideles laici, 55) e, con la predicazione della Parola e la celebrazione dell’Eucaristia e degli altri Sacramenti, guidino le Comunità cristiane sui sentieri della vita eterna.

C’è bisogno di uomini e donne che con la loro testimonianza tengano “viva nei battezzati la consapevolezza dei valori fondamentali del Vangelo” e facciano “emergere nella coscienza del Popolo di Dio l’esigenza di rispondere con la santità della vita all’amore di Dio riversato nei cuori dello Spirito Santo, rispecchiando nella condotta la consacrazione sacramentale avvenuta per opera di Dio nel Battesimo, nella Cresima e nell’Ordine Sacro” (Vita consecrata, 33).

Possa lo Spirito Santo suscitare abbondanti vocazioni di speciale consacrazione, perché favoriscano nel popolo cristiano un’adesione sempre più generosa al Vangelo e rendano più facile a tutti la comprensione del senso dell’esistenza come trasparenza della bellezza e della santità di Dio.