BERNARDITA LIZARRAGA DE FUENTES

lizarragaPartecipo al Progetto delle 40 ore da circa un anno. Anche se non sono un “mamma IVE” (nel senso letterale del termine), ma una “sorella IVE”, a questo appuntamento mensile non posso mancare, per diversi motivi:
1- Per l’obbligo che tutti i cristiani hanno di pregare per la santità dei consacrati.
2- Perché è volontà di Dio che noi chiediamo operai per la Sua messe.
3- Perché ho dei fratelli religiosi che si trovano in posti molto lontani. Provo una grande pace nel pensare che una volta al mese loro possono vedere il mio nome nella lista e che questo gli ricordi che hanno una sorella che prega per loro, che li ha presente nella mente e nel cuore.
Credo che, per loro e per tutti i missionari della nostra cara famiglia religiosa, l’esistenza di questo gruppo, che ama e ama ciò che amano, dà loro una grande gioia e consolazione nei momenti di stanchezza, dolore e solitudine.
Apprezzo infine questa iniziativa che per grazia di Dio dà la possibilità di essere nella retroguardia della lotta che i nostri cari, combattono quotidianamente: figli, fratelli, amici. Possa, Nostro Signore Gesù Cristo, ascoltare le suppliche che innalziamo per i nostri cari missionari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *